Lezione n.1

Ieri ho iniziato ad insegnare all’IDP di Verona nella sezione Interior Design.
Trovarmi alla cattedra è stato molto strano e stimolante, una sfida personale che si è rivelata positiva, un approccio completamente diverso quello della condivisione e non dell’apprendimento, probabilmente più formativo del secondo.
Solo dieci anni fa anche io ero seduta tra quei banchi e non c’è stata scuola che mi abbia formato maggiormente a livello lavorativo.
Il corso che sto tenendo è di renderizzazione con Cinema 4d e Corona Render: per chi non è un addetto ai lavori sono i software che uso quotidianamente per fare i render fotorealistici. Questo comporta l’utilizzo di programmi per la modellazione architettonica prima (nel mio caso Archicad) e di postelaborazione dopo come Photoshop/Lightroom. Arrivare a renderizzare ad alti livelli richiede molta esperienza, anni di corsi e tempo: ogni vista può richiedere alcuni giorni di lavoro, questo per spiegare perché le parcelle che vengono richieste possono sembrare alte.
I render sono uno strumento fondamentale per poter dialogare con il committente, avere chiaro il progetto finale, e procedere rapidamente nella fase esecutiva. Ma non solo: per le agenzie immobiliari e le aziende possono essere di fondamentale importanza per aiutare il cliente nell’acquisto di immobili, prodotti e servizi.
Nella prima lezione abbiamo lavorato su questo modello 3d, creando insieme luci e materiali: lascio a voi il giudizio.
Considero questo un nuovo percorso di crescita da ambo i lati della cattedra.

altri POST